Ucraina Russia, news sulla guerra di oggi. Biden: «Putin criminale di guerra». Bombe sul teatro di Mariupol

di Lorenzo Cremonesi, Andrea Nicastro, Marta Serafini, Paolo Foschi, Redazione Online

Le notizie minuto per minuto sulla guerra di gioved 17 marzo. Bombe su Kiev e Mariupol. Biden: 800 milioni di dollari in aiuti militari. Chiesta una riunione d’emwergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

• Nuovi bombardamenti ieri su Kiev. I russi hanno inoltre lanciato un attacco aereo a Mariupol sul teatro e sul centro sportivo Neptun, utilizzati come rifugio per donne incinte e madri con bimbi piccoli.
• Biden ha attaccato Putin definendolo per la prima volta un criminale di guerra. Il presidente Usa ha lanciato un pacchetto di altri 800 milioni di dollari in aiuti militari all’Ucraina.
• Il Financial Times ha anticipato una bozza del piano di pace, in 15 punti, che include la rinuncia dell’Ucraina alla Nato e la promessa di non ospitare basi militari straniere o armi, in cambio di protezione da Usa, Gb e Turchia. Per Kiev per quelle pubblicate sono solo le richieste russe

• Il nostro Paese vive l’11 settembre da tre settimane, ha detto ieri il presidente ucraino Zelensky accolto da una standing ovation al Congresso Usa, ribadendo la richiesta di una no-fly zone.
• I membri occidentali del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite hanno chiesto una riunione di emergenza per oggi pomeriggio. Al centro della discussione, il peggioramento della situazione umanitaria in Ucraina.


Ore 6.05 – Missile su un palazzo civile a Kiev, un morto e tre feriti
L’attacco delle forze armate russe intorno alle cinque del mattino. L’edificio stato evacuato per permettere ai vigili del fuoco di domare l’incendio causato dall’esplosione. Lo riferisce l’agenzia Reuters.

Ore 5.28 – Human Rights Watch: nel teatro bombardato c’erano almeno 500 civili
Finch non ne sapremo di pi, non possiamo escludere la possibilit di un obiettivo militare ucraino nell’area del teatro, ma sappiamo che il teatro ospitava almeno 500 civili. Lo ha dichiarato Belkis Wille, referente di Human Rights Watch, in merito al bombardamento del Teatro drammatico di Mariupol. Ci sono serie preoccupazioni – ha aggiunto – su quale fosse l’obiettivo in una citt sotto assedio da giorni e in cui telecomunicazioni, elettricit, acqua e riscaldamento sono stati quasi completamente interrotti. Nelle immagini satellitari si vedono due scritte bambini in caratteri cirillici davanti e dietro la struttura.

Ore 5.01 – Kiev: sabotatori russi potrebbero entrare in Ucraina fingendosi giornalisti
Il Centro per la lotta alla disinformazione presso il Consiglio di sicurezza e difesa nazionale dell’Ucraina ha affermato che i sabotatori potrebbero entrare nel Paese fingendosi giornalisti dei media russi.

Ore 4.50 – Governatore di Sumy denuncia: i soldati russi saccheggiano le case e rubano il cibo
Il governatore di Sumy, Dmytro Zhyvytsky, ha denunciato saccheggiamenti e furti di cibo da parte delle truppe russe nei confronti degli abitanti, che in alcuni casi sarebbero stati battuti fuori dalle loro case. Il governatore ha utilizzato Telegram per diffondere testimonianze, video e foto.


Ore 4.40 – Ministero degli Esteri ucraino: accordo per la pace ancora lontano

Devo essere chiaro, entrambe le delegazioni, quella russa e quella ucraina, sono lontane dal raggiungere un accordo sulla situazione attuale
. quanto ha dichiarato il ministro degli esteri ucraino, Dmytro Kuleba, in un’intervista alla Cnn. Ci sono una serie di fattori – ha spiegato – che fanno la differenza nella posizione russa nei colloqui. Il primo la feroce resistenza dell’esercito e del popolo ucraini sul campo, la seconda sono le sanzioni imposte alla Russia, che fanno crollare e soffrire l’economia russa. Fattori che hanno costretto la Russia a cambiare leggermente posizione. Non posso definirlo un cambiamento drammatico o serio – ha proseguito Kuleba – ma, date le circostanze, ogni cambiamento nella posizione russa costruttivo. Perch loro iniziano con degli ultimatum che, se messi insieme, costituiscono una resa unilaterale dell’Ucraina e questo non accettabile.

Ore 4.30 – Fonti Usa, dall’inizio della guerra morti almeno 7 mila soldati russi
Sono almeno 7.000 i soldati russi morti in 21 giorni di guerra in Ucraina. La stima – riportata dal New York Times – stata elaborata da fonti Usa. I soldati russi rimasti feriti nei combattimenti sono invece oltre 14.000, molti dei quali sono gi stati rimpatriati passando dalle basi in Bielorussia.

Ore 3.46 – Il sindaco di Mariupol: non perdoneremo mai il bombardamento del teatro
Oggi c’ stata una terribile tragedia per la nostra Mariupol, di cui non rimasto praticamente nulla. Il Teatro Drammatico, dove si nascondevano le persone, stato distrutto da un bombardamento. Un luogo dove hanno trovato rifugio pi di mille persone. Questa una terribile tragedia, non lo perdoneremo mai. Ma non ci arrenderemo. Lo ha detto il sindaco di Mariupol, Vadym Boychenko, in un video pubblicato sul canale Telegram del consiglio comunale.

Ore 3.40 – La Moldova chiede alla Russia di ritirarsi dalla Transnistria
Il presidente moldavo Maia Sandu ha chiesto la rimozione delle munizioni e il ritiro completo e incondizionato delle forze russe dalla regione separatista non riconosciuta. La richiesta stata avanzata durante la riunione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 16 marzo. Lo riferisce il profilo twitter del sito The Kyiv Independent.

Ore 3.28 – Zelensky: assedio di Mariupol come quello di Leningrado
I nostri cuori sono spezzati da ci che la Russia sta facendo al nostro popolo. Cittadini della Russia, in che modo il vostro assedio di Mariupol diverso dall’assedio di Leningrado durante la seconda guerra mondiale?. Lo ha detto il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, parlando in russo in un video diffuso sui social per fare il punto sul ventunesimo giorno di guerra. L’assedio di Leningrado dur dall’8 settembre 1941 al 27 gennaio 1944; stato il pi lungo della storia moderna dopo quello di Sarajevo (dal 5 aprile 1992 al 29 febbraio 1996).

Ore 2.55 – Kiev, sirene antiaereo nella notte
Tornano a suonare le sirene per attacco aereo nella regione di Kiev. L’allarme scattato alle 2.25 nella capitale ucraina e nelle zone limitrofe. Gli abitanti sono invitati a recarsi nei rifugi della protezione civile.

Ore 2.35 – Apertura in forte rialzo anche per la Borsa di Hong Kong
Dopo il +9%di mercoled, l’indice Hang Seng segna in avvio un guadagno del 5,50% a 1.193 punti. Tra le altre borse asiatiche, Shanghai sale dell’1,3%, Shenzen del 4%, Seul dell’1,7%.

Ore 2.20 – Borsa di Tokyo in netto rialzo nelle battute iniziali
Apertura positiva per la piazza finanziaria giapponese , dopo il guadagno registrato da Wall Street in seguito all’annuncio della Fed sul rialzo dei tassi in linea con le aspettative, al calo del petrolio e ai progressi nei colloqui di pace sull’Ucraina. L’indice Nikkei 225 salito del 3,37% a 26.629,08 punti e il pi ampio indice Topix ha guadagnato il 2,61% a 1.901,61 punti. Apertura positiva anche per la borsa di Seul, con l’indice Kospi che sale dell’1,85%.

Ore 2.05 – Russi istituiscono a Kherson un organo di governo della citt occupata
Si chiama Comitato di salvezza per la pace e l’ordine l’organo costituito a Kherson (centro dell’Ucraina meridionale di quasi 300.000 abitanti) per governare la citt in questa fase di guerra. Ne fanno parte politici e personaggi locali filo-russi. La notizia stata riportata da media locali. A creare il comitato sono stati i rappresentanti dell’esercito russo, che occupa la citt dall’inizio di marzo.

Ore 1.43 – Zelensky: per i russi peggio dell’Afghanistan e della Cecenia Se la guerra contro il popolo ucraino continua, le madri russe perderanno pi figli che nelle guerre afgana e cecena messe insieme. Lo ha detto il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, in un video pubblicato sui social. Poi tornato a rivolgersi ai soldati nemici: Ogni soldato russo che depone le armi avr una possibilit, una possibilit di sopravvivere. Mi rivolgo in modo specifico ai coscritti che sono stati gettati nel calderone di questa guerra. La guerra di un altro. E agli altri soldati russi che hanno ancora un istinto di autoconservazione. Mettete gi le armi. meglio che morire sul campo di battaglia, sulla nostra terra.

Ore 1.34 – Usa
, “permesso umanitario temporaneo ” agli ucraini che entrano dal Messico
Come riportato da Reuters il 16 marzo, i funzionari di frontiera americani stanno permettendo agli ucraini in fuga dalla guerra di entrare negli Stati Uniti con un permesso di soggiorno valido fino al 2023, anche se dopo una valutazione caso per caso.

Ore 1.32 – Zelensky: il mondo deve riconoscere che la Russia uno stato terrorista
Il mondo deve riconoscere ufficialmente che la Russia diventata uno stato terrorista. Lo ha detto nel suo discorso video notturno il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ribadendo la sua richiesta di maggiori sanzioni contro Mosca, pi armi per l’Ucraina e l’istituzione della no-fly zone.

Ore 1.25 – Il Parlamento ucraino: 400 milioni di persone dipendono dal grano del nostro paese
In totale, pi di 400 milioni di persone nel mondo dipendono dalle forniture di grano da #Ukraine . La mancanza di grano ucraino sui mercati mondiali minaccia la fame di centinaia di milioni di persone in tutto il mondo. E’ quanto scritto sul profilo twitter del Parlamento ucraino.

Ore 1.21 – Zelensky: la fine della guerra una delle priorit dei negoziati
Le mie priorit nei negoziati sono assolutamente chiare: fine della guerra, garanzie di sicurezza, sovranit, ripristino dell’integrit territoriale, garanzie reali per il nostro Paese, protezione reale per il nostro Paese. Lo ha detto il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, in un video pubblicato sui social per fare il punto sul ventunesimo giorno di guerra.

Ore 1.10 – L’accusa di Parigi: la Russia sta solo fingendo di negoziare
La Russia sta solo fingendo di negoziare con l’Ucraina e si sta impegnando in un drammatico processo di brutalit duratura. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian. C’ una sola emergenza: il cessate il fuoco. solo su questa base che puoi negoziare, perch non negozi con una pistola in testa, ha detto a `Le Parisien. Le Drian ha spiegato che la Francia considererebbe la Russia unica responsabile per qualsiasi uso di armi chimiche o batteriologiche nella guerra. Tale uso di armi non convenzionali, ha aggiunto, costituirebbe un’escalation intollerabile e porterebbe in risposta a sanzioni economiche assolutamente massicce e radicali, senza tab.

Ore 1.08 – Il sito web del ministero russo per le situazioni di emergenza stato `hackerato
Sulla homepage sono apparsi vari messaggi sul conflitto in Ucraina, tra cui Pi di 13.000 soldati russi sono morti in guerra oppure Non credere ai media russi: mentono. L’attacco si verificato la sera del 16 marzo. Prontamente sono intervenuti i tecnici e ora il sito risulta in manutenzione e temporaneamente non raggiungibile.

Ore 1.03 – Forze ucraine bombardano l’aeroporto di Kherson
Le forze militari ucraine hanno dichiarato di aver bombardato l’aeroporto di Kherson, che le truppe russe avevano conquistato all’inizio della guerra. L’attacco, secondo quanto riferito, sarebbe stato portato a segno marted. Le foto satellitari scattate in seguito da Planet Labs PBC e analizzate dall’agenzia Associated Press (che ha rilanciato la notizia) mostrano elicotteri e veicoli in fiamme alla base aerea.


Ore 0.25 – Usa mettono in vendita 30 milioni di barili di petrolio
Il dipartimento dell’Energia Usa ha annunciato che tutti i 30 milioni di barili di petrolio proveniente dalle riserve americane sono stati messi in vendita per far fronte alle difficolt dovute alla guerra della Russia in Ucraina. Lo riferisce la Casa Bianca in una nota. Si tratta di un’operazione in coordinamento con l’Agenzia internazionale per l’energia per un totale di 60 milioni di barili dalle riserve petrolifere strategiche americane messe a disposizione a prezzi competitivi dei 30 Paesi membri.

Ore 0.15 – Il sindaco di Melitopol Ivan Fedorov stato liberato in cambio del rilascio di nove militari russi catturati. Lo riferisce Darya Zarivna, portavoce del capo dell’ufficio presidenziale, come riporta Ukrinform. Fedorov era stato arrestato dalle forze di Mosca l’11 marzo, quando dieci persone avevano fatto irruzione nel suo ufficio. I militari russi rilasciati avrebbero tra i 19 e i 20 anni.

Ore 0.00 – Ucraina rivendica l’abbattimento di altri 10 velivoli russi

Le difese aeree ucraine hanno rivendicato di aver distrutto il 16 marzo tre caccia Su-30SM, un cacciabombardiere SU-34, due elicotteri, un aereo sconosciuto e un UAV. Le forze di terra hanno invece dichiarato di aver abbattuto un caccia, un bombardiere e un elicottero. Lo riporta il sito The Kyiv Independent


Leave a Comment